Mon. Jun 17th, 2024
Serie B - CJ Taranto, sotto canestro firmato Marco Lusvarghi

Il CJ Basket Taranto è lieto di annunciare il 7° tassello ufficiale della nuova squadra per il campionato di serie B Nazionale 2023/24. Si tratta di Marco Lusvarghi, centro alto 205cm classe 1997 che nelle ultime 3 stagioni ha giocato in serie B a Padova ma che vanta anche tre stagioni in A2 oltre che le giovanili a Reggio Emilia. Marco si va ad aggiungere al sempre più ricco e interessante roster a disposizione di coach Mario Cottignoli e che vede al momento: il pivot senegalese Elhadji Thioune, capitan Gianmarco Conte, il play Luca Valentini, la guardia Lucas Fresno, il play/guardia Giovanni Ragagnin, l’ala-centro Matteo Ambrosin. Il CJ Taranto ringrazia l’agente Palucci per la felice riuscita della trattativa.

Marco Lusvarghi è nato il 16 Gennaio 1997 a Reggio Emilia. È un prodotto del settore giovanile della Pallacanestro Reggiana con cui ha fatto l’esordio tra i grandi del basket, nel 2015/16 collezionando una presenza in serie A con l’allora Grissin Bon. Debutta a livello senior giovanissimo, già nel 2013, vestendo la canotta di Correggio in Serie C regionale. In due stagioni viaggia a 3,8 punti a partita, poi nel 2015 si sposta a Castelfranco Emilia, sempre in C regionale, vedendo salire le sue cifre a 6,1 punti per gara. Dal 2016/17 vanta tre stagioni in A2 con Mantova,

Roseto e Tortona, quindi la serie B con le maglie di Porto Sant’Epidio, Civitanova e per ben tre stagioni di fila la Virtus Padova. Lungo dinamico ed atletico in costante crescita, capace di difendere sia sui “5” che sui “4”, bravo a giocare pick and roll e ottimo rimbalzista. Ecco le sue prime parole da giocatore del CJ Basket Taranto:

Marco, sei un “nuovo” giocatore del CJ Taranto: come è andata questa trattativa, come e cosa ti ha convinto del CJ?

La trattativa è andata bene, sono più che contento di aver firmato. Mi hanno dato un’idea di quella che sarà la squadra che andrà ad affrontare questa prima B Nazionale, mi ha intrigato il progetto e poi la possibilità di giocare in una città come Taranto, diciamo la situazione perfetta.

Che tipo di giocatore sei? raccontaci un po’ di te, tecnicamente ma non solo

Mi ritengo un giocatore che ha fatto di rimbalzi e stoppate l’arma principale, mi piace il lavoro sporco, il cambio in difesa sull’esterno, non mi tiro mai indietro nell’aiutare i compagni e nel mettermi a loro disposizione senza dimenticare i giochi in attacco.

Cosa pensi di poter portare nel CJ Taranto? Che serie B sarà?

Il campionato sarà sicuramente di un livello più alto rispetto agli ultimi, poi la possibilità di prendere anche uno straniero. Da parte mia c’è sicuramente la voglia di portare la mia esperienza a questi livelli.

Hai già parlato con coach Cottignoli?

Ovviamente sì, ci siamo sentiti anche e soprattutto durante la trattativa, i suoi discorsi sono stati fondamentali per convincermi ancor di più a firmare per Taranto.

Un messaggio ai tifosi di Taranto?

Sarà una stagione lunga in cui avremo bisogno di tutti, a cominciare dai tifosi che non vedo l’ora di “abbracciare” e di sentirne il calore durante le partite.